SPECIALE RAZZA SPAGNOLA

CANARINOXVERZELLINO= CANARINO SPAGNOLO.

RAZZA SPAGNOLA

Il canarino di razza spagnola nasce nel 1931 nella penisola iberica, mentre lo standard viene ufficializzato l'8 novembre 1948, per poi nel 1956 divenire internazionale e inserito tra i canarini di forma e posizione, In Italia il club italiano razza spagnola é il CIRS riconosciuto nel 2003 dalla FOI.

Il canarino di razza spagnola, e il canarino che più si avvicina al canarino selvatico, ma si dice pure che fù incrociato con verzellini per raggiungere la misura di circa 11 cm, è un canarino più selvatico rispetto ad altre razze di canarini, lo dimostra Il fatto che i pulli rispetto a quelli degli altri canarini, avvicinandosi, tirano indietro la testa, come fanno i pulli degli uccelli selvatici.

La femmina di canarina spagnola, e un ottima svezzatrice, infatti viene usata come balia per molte altre specie di uccelli, a parer mio è un canarino bellissimo, e molto simpatico, ma sopratutto particolare.

 SCHEDA DESCRIZIONE IN PUNTI GARA:

Corpo: punti 25 e comprende il dorso, il petto, il corpo sottile le spalle. E’ considerato difetto un petto ampio, come pure la spina dorsale più alta delle spalle (conosciuta come “cifosi spagnola” o Gobba). La posizione che deve assumere sul posatoio è a 45° con collo staccato in avanti e sulla stessa linea del corpo. I brinati con collo sono da preferire nel ciclo della riproduzione.

Taglia: punti 25. Questa è la  lunghezza del soggetto che deve essere tra gli 11 e 12,5 cm, oltre tale misura è grave difetto e non può più essere considerato uno spagnolo.

Testa e collo: punti 10. La testa deve essere piccola a forma di nocciola, mai a serpentina, con becco conico e piccolo. Il collo deve staccarsi dal corpo in modo evidente. Costituisce difetto testa e collo difformi dallo standard richiesto.